Anima Randagia

Per la tutela degli animali in Calabria

Come funziona

L’Associazione segue una determinata procedura mirata soprattutto alla tutela del cane stesso. L’Associazione opera in Calabria e raccoglie le anime randagie per dar loro una famiglia e toglierle dalla strada. La distanza non è un problema dal momento che i nostri cani, per una buona adozione, arrivano in tutta Italia tramite volo aereo. Chiediamo solo un libero contributo per le spese del viaggio del cane, dal momento che l’associazione va avanti grazie alle donazioni che scarseggiano ultimamente. Il tutto verrà fatturato, perciò sarà a disposizione ogni fattura. Inoltre per qualsiasi motivo non si potesse piu tenere il cane, potete ricontattarci perchè lo riprenderemo noi tranquillamente. Ogni cane verrà affidato sverminato, vaccinato e microchippato.

La nostra procedura è questa:

  1. COMPILAZIONE DI UN QUESTIONARIO CONOSCITIVO (un file Word da scaricare, compilare in massima sincerità e inviare all’indirizzo e-mail adozioni@animarandagia.org). Non preoccupatevi per la firma in originale, non è necessaria.
  2. CONTROLLO PRE AFFIDO a cura di una volontaria di zona che verrà a conoscere Voi e la Vostra famiglia per un colloquio in cui si valuta se l’adozione è idonea.
  3. ADOZIONE: se il controllo risulta positivo si fanno le ultime valutazioni del caso e se tutto risulta essere in regola si procede con l’adozione vera e propria. Si firma il modulo di adozione e l’obbligo della sterilizzazione per le femmine entro il 7 mese di vita(qualora non le avessimo già sterilizzate noi). Sterilizzazione che dovrà essere nota con certificazione veterinaria. Non ci sono possibilità di obiezione su questo punto. (solo per i cuccioli maschi di razza è anche obbligatoria le castrazione).
  4. CONTROLLI POST-AFFIDO: si effettuano per vedere se il cane è tenuto in condizioni idonee dopo l’avvenuta adozione. Se così non fosse, come da firma del modulo di adozione, il cane viene recuperato e torna a noi. Il passaggio di proprietà viene effettuato solo dopo un minimo di 20 giorni dall’affido e sempre dopo il controllo post affido. Per le cucciole femmine il passaggio di proprietà avviene solo DOPO l’avvenuta sterilizzazione.